Il trasferimento Carmelo di San Giuseppe a Praga

                                                       

Presentazione

Carissimi,

ci permettiamo di rivolgerci a Voi in merito all‘aiuto finanziario per il trasferimento del nostro monastero, Carmelo di San Giuseppe a Praga.

Le carmelitane scalze vennero a Praga già nel Seicento. Il primo monastero del Carmelo di San Giuseppe fu fondato nella Piccola Città Praghese, il complesso possedeva anche un grande giardino. Nel 1782, dopo i decreti dell’imperatore Giuseppe II, le sorelle dovettero abbandonare il monastero ed andare in esilio. Quando – dopo dieci anni – gli fu permesso di ritornare a Praga, la loro casa era già occupata. In cambio gli fu dato il monastero con la chiesa di San Benedetto in piazza di Hradcany, originalmente appartenente all’ordine dei Barnabiti.

La casa non era adatta al modo di vita carmelitano, ma fu offerta alla comunità come una soluzione provisoria della loro situazione. Durante il periodo del comunismo (1950–1991), le sorelle dovettero abbandonare il monastero e l’edificio fu cambiato in albergo. La casa fu restituita alla comunità con la prima ondata delle restituzioni della proprietà ecclesiastica nel 1991.

Nonostante i diversi vantaggi della posizione del monastero in centro della città, ci siamo presto rese conto delle difficoltà legate alla vita in un tale posto. Il vecchio e storico monastero è un monumento culturale il che implica alte e spesso difficilmente sopportabili esigenze amministrative e finanziarie alla sua gestione. Dalla piazza di Hradcany e dalle vie della Piccola Città entra nel monastero sempre crescente rumore. Il complesso ha anche troppo piccolo giardino, il che rende la vita nella clausura papale fisicamente e psichicamente difficile.

Questi motivi e lunga contemplazione davanti al Signore ci hanno già nel 2005 condotte alla desicione di cercare per la nostra comunità un altro, più adatto posto che sarebbe più opportuno alla nostra vita nella clausura papale e le sue esigenze.

Dopo un lunghissimo periodo della ricerca del nuovo terreno che sarebbe adatto ai nostri bisogni ed altri criteri, abbiamo all inizio dell’anno 2018 deciso di comprare un vecchio podere nel paese Drasty vicino a Praga. Il podere fu restituito al capitolo dei canonici di Vysehrad nel 2015 con la seconda ondata di restituzioni della proprietà ecclesiastica dopo quasi 70 anni dalla confisca dopo il colpo di stato communista, in stato molto miserabile.

Questo podere rispetta con la sua posizione, superficie e silenzio le esigenze necessarie per la nostra vita contemplativa. Allo stesso tempo è un posto vicino a Praga da cui non ci volevamo allontanare.

Neanche la ricerca del compratore del nostro monastero era facile. Nella comunità abbiamo infine preferito la vendita per uso non commerciale, pur essendo consapevoli che la vendita per uso commerciale avrebbe probabilmente portato una somma più alta. Ci sentivamo obbligate dal ricordo delle nostre sorelle che hanno – per 180 anni – sanctificato la casa e il monastero con le loro preghiere e sacrifici. Ora possiamo con riconoscenza dire che il monastero con la chiesa continuerà a servire al Carmelo. Ci vivranno e lavoreranno i nostri fratelli carmelitani scalzi che sono riusciti a trovare un donatore per l’acquisto del monastero.

Il nuovo complesso del monastero a Drasty comprenderà, oltre gli edifici del monastero, anche una nuova cappella dedicata a Santa Teresa d’Ávila, appartamenti per gli abitanti attuali e una casa per ospiti con un bosco adiacente. La nostra aspirazione è di ricostruire il complesso attualmente in ruine per trasformarlo in nuovo centro spirituale al nord di Praga e di offrire luogo di riposo spirituale alla gente locale e ai nostri ospiti.

La costruzione del monastero, dela chiesa e degli edifici adiacenti è prevista in più tappe. Nella prima (2018–2019) verrà ricostruito l’edificio con gli appartamenti e la futura casa degli ospiti che servirà come alloggio provvisorio per le suore. Alla fine dell’anno 2019 la comunità si dovrebbe trasferire a Drasty e nello stesso anno comincerà la costruzione del nuovo monastero e della chiesa. L’obiettivo e di finire la parte sostanziale della costruzione entro la fine del 2021.

Siccome negli ultimi anni crescono i prezzi dei lavori e materiali e dato che abbiamo deciso di vendere il monastero ai nostri fratelli per uso non commerciale, non abbiamo fonti sufficenti per la costruzione del complesso. Ci siamo quindi permesse di rivolgerci a voi.

Vi terremo informati sul prosequimento del nostro trasferimento e continuazione dei lavori anche nei prossimi anni.

Vi ringraziamo cordialmente per il vostro favore, ogni giorno preghiamo per i nostri benefattori e ogni mese viene per loro celebrata una Santa Messa.

Carmelo di San Giuseppe
Sr. Teresa Margherita dei Cuori di Gesù e di Maria
priora

Il numero del nostro conto è:
115-6957630217/0100
IBAN: CZ22 0100 0001 1569 5763 0217
BIC/SWIFT: KOMBCZPPXXX